Si è tenuta ieri presso Villa Necchi Campiglio a Milano la cerimonia di premiazione della prima edizione del Premio Effie Italia. Un evento organizzato in collaborazione con Google, Nielsen e Accenture che ha visto la partecipazione dei diversi attori del mondo della comunicazione: dalle agenzie alle aziende fino alle istituzioni e al mondo accademico.

Il premio, portato in Italia dall’azione congiunta di UNA – Aziende della Comunicazione Unite e UPA – l’Associazione che rappresenta le aziende investitrici, è già attivo in 49 Paesi e ha l’obiettivo di premiare le idee che funzionano, l’efficacia delle campagne di marketing e le performance della comunicazione, oltre a valorizzarne i risultati.  In giuria 40 esperti, presidente Alberto Coperchini, Global Media Vice President Gruppo Barilla.

Le campagne sono state valutate secondo quattro differenti aspetti, ognuno con un peso specifico, a partire dalla definizione degli obiettivi, alla strategia, all’esecuzione sia creativa che applicativa fino ad arrivare al criterio più importante dei risultati ottenuti. A guidare l’assegnazione degli award i principi internazionali del premio e un processo di valutazione che garantiranno ai vincitori di poter prendere parte all’Effie Index mondiale.

Il Grand Effie è andato alla campagna Buondí – l’asteroide  pianificata da PHD . 

Leggi l’articolo su YouMark